I PROGETTI | Consorzio Martin Luther King

22 Dic 2015

22 Dic 2015

I PROGETTI

By:

Mediterranean Hope – Corridoi Umanitari

Mediterranean HOPE è un progetto della Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia (FCEI) finanziato dall’otto per mille della Chiesa Valdese.
Il progetto nasce nei primi mesi del 2014 dalla consapevolezza della drammaticità delle migrazioni dai paesi del Nord Africa, Africa subsahariana, Medioriente e zona dei Balcanica verso l’Italia. Il progetto intende contribuire ed affrontare il fenomeno dei flussi migratori e si struttura in unità strettamente correlate: da una parte centrate sull’accoglienza e dall’altra sull’informazione e l’azione politica di denuncia delle violazioni dei diritti umani dei migrati e della mancanza di norme in materia di diritto d’asilo. Il Consorzio Martin Luther King collabora con la FCEI e la Tavola Valdese fornendo personale qualificato nelle strutture e nelle sedi interessate dal progetto

https:// www.mediterraneanhope.com

 

Tre Cuori in Affitto – Autonomia abitativa per diversabili

Obiettivo generale è aiutare persone diversabili del territorio fiorentino a trovare una dimensione di vita che le renda indipendenti nella gestione della propria attraverso percorsi di residenzialità temporanea finalizzati al raggiungimento della piena capacità di vivere autonomamente.
Obiettivo specifici
Sviluppare nelle persone diversabili coinvolte la capacità di gestire compiti e responsabilità della quotidianità domestica e di convivere con altre persone al di fuori della famiglia di origine imparando a gestire autonomamente la propria vita e le proprie relazioni, coinvolgere le famiglie, sostenerle e aumentare la loro consapevolezza sulla possibilità di autonomia dei loro figli/e. Elaborare un modello innovativo e riproducibile, che veda la persona diversabile non fruitore del servizio ma protagonista del percorso. Sviluppare una mappatura di potenziali soluzioni stabili per coloro che via via risulteranno pronti/e all’autonomia abitativa.
I ragazzi/e faranno periodi di addestramento all’autonomia abitativa della durata di 2 settimane, che si ripeteranno periodicamente nel corso dell’anno nell’appartamento ubicato in Via Milazzo a Firenze. Seguiti da personal altamente specializzato e qualificato, capace di elaborare strategie educative applicabili in altri contesti e situazioni.

 

Metropolis – Centro di Azione Sociale

Il Consorzio Martin Luther King, grazie ad una sinergia nata nel quartiere popolare de Le Piagge a Firenze, con l’Associazione di volontariato Ieri Oggi Domani e la Diaconia Valdese Fiorentina, ha contribuito alla nascita del Centro Metropolis e ne gestisce le attività con i propri partner.
Il centro Metropolis, punto di riferimento per gli abitanti e i fruitori del quartiere de Le Piagge, è un luogo d’incontro tra realtà sociali e culturali diverse, le attività sono molteplici e tutte seguite da personale qualificato e debitamente formato.
Presso Metropolis si svolgono attività di doposcuola e vengono organizzati centri estivi per minori, sono attivi corsi di ginnastica dolce per anziani, corsi di arti marziali e light boxe per giovani e adulti, due volte a settimana sono attivi un centro di assistenza fiscale e uno sportello sociale di sostegno ed indirizzo, ed inoltre presso i locali del Centro Metropolis è ospitata una web radio completamente autogestita che è in onda 24 ore su 24. Il Centro collabora attivamente con le scuole del comprensorio ed i servizi presenti sul territorio, si mette inoltre a disposizione per incontri tematici di approfondimento, feste per bambini/e, sostegno ed indirizzo, supporto linguistico e scolastico.

 

Itaca

Il progetto in collaborazione con la Diaconia Valdese Fiorentina ha come obiettivo l’accoglienza di donne di qualsiasi provenienza culturale, sole o con figli a carico; in difficoltà economiche e sociali al fine di favorire lo sviluppo di un percorso di vita finalizzato al raggiungimento di una piena autonomia. L’accoglienza si pone come fine ultimo la creazione di uno spazio privilegiato in cui ipotizzare una progettualità futura, l’obiettivo è quello di recuperare potenzialità spesso compromesse, da esperienze di violenza e di precarietà, che permettano di rendere il nucleo familiare e la donna autonoma. Il lavoro svolto dai nostri operatori si indirizza principalmente su due punti chiave:
-La salute psicofisica ed il benessere della persona, questi due aspetti vengono messi al centro del progetto perché supportare la donna nella ricostruzione/consolidamento della propria autostima accrescendone l’autonomia personale nella gestione della vita quotidiana facilità poi, in un secondo momento, l’inserimento nel mondo del lavoro spingendo alla partecipazione anche alla vita comunitaria ed all’utilizzo delle opportunità del territorio, migliorando al contempo la consapevolezza di se stesse.
-Il sostegno alla genitorialità per le utenti con figli è l’altro cardine sul quale si poggia e gira il progetto, sostenere un genitore che, per propri trascorsi e vissuti, non è in grado di gestire i propri figli/e viene supportato e dotato di quegli strumenti che poi le possano aiutare nel difficile percorso dell’essere genitore, e spesso nel difficile compito di dover essere sole nel crescere un/a figlio/a.
L’inserimento nella struttura avviene sulla base di segnalazioni da parte dei servizi, e dopo un periodo di osservazione l’equipe educativa costruirà un percorso individuale in base ai bisogni e le necessità dell’utenza.
Ogni donna fin dal momento del suo inserimento sarà coinvolta dall’equipe educativa nel condividere e partecipare attivamente al proprio progetto di vita comprensivo di obiettivi/risultati e modalità di verifica.
Al momento il progetto ha a disposizioni tre spazi abitativi nel comune di Sesto Fiorentino e Scandicci.

 

Casa Viole

Il progetto in collaborazione con la Diaconia Valdese Fiorentina ha come obiettivo l’accoglienza di giovani fra i 16 e i 21 anni di qualsiasi provenienza sociale e culturale, al fine di favorire lo sviluppo di un percorso di vita finalizzato al raggiungimento di una piena autonomia. Il servizio si pone come fine ultimo la creazione di uno percorso nel quale ipotizzare una progettualità futura, progettando e sostenendo l’utenza prima con un percorso di studi volto all’ottenimento dei titoli di necessari e in un secondo momento nel percorso di avviamento al lavoro.
L’inserimento nella struttura avviene sulla base di segnalazioni da parte dei servizi, e dopo un periodo di osservazione l’equipe educativa costruisce un percorso individuale in base ai bisogni e le necessità dell’utenza.
La struttura che si trova a Campi Bisenzio può ospitare fino a 6 utenti in convenzione con i servizi sociali del territorio.

 

Unione Operaia di Colonnata

Presso il circolo Unione Operaia di Colonnata è stato aperto un doposcuola aperto a minori in collaborazione con il Comune di Sesto

 

Stamperia sociale – Ginger Zone

L’iniziativa nasce nell’ambito del progetto Inclusive Zone promosso da Cospe – ONLUS in collaborazione con il comune di Scandicci, la nostra socia Cooperativa Sociale Oltre il Ponte e il programma per accoglienza di minori stranieri non accompagnati Neveralone minoristranieri-neveralone.it.
Obiettivo del progetto è promuovere l’inclusione sociale di persone in stato di fragilità combinando l’attività lavorativa con percorsi di autonomia.
Le persone che lavorano all’interno della stamperia Sociale sono coinvolte in un percorso formativo professionale che le rende protagoniste di un’impresa innovativa e fortemente connessa con il territorio.

 

Città Indipendente

Questo progetto, del quale il Consorzio è capofila e che viene finanziato dallʼOPM Valdese è coordinato della cooperativa CAT, nostra partner nel progetto, e si occupa di contrastare lʼuso e lo spaccio di sostanze fra la popolazione immigrata, in larga parte è un lavoro di educativa di strada svolto sul campo da coppie di educatori che fanno attività di ascolto, sensibilizzazione, informazione e sostegno.

 

Il Consorzio e le scuole

Il Consorzio collabora con le scuole per la realizzazione di percorsi finalizzati alla consapevolezza ed all’approfondimento di tematiche supplementari per la formazione delle ragazze e dei ragazzi. I temi saranno trattati da educatori ed educatrici formati e motivati nel collaborare con ragazze e ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado. Percorsi individualizzati per insegnanti, alunni e genitori su tematiche di drammatica attualità come la violenza di genere, bullismo e cyberbullismo, ma anche argomenti di grande importanza per la crescita, la maturità dei/lle nostri/e figli/e come la gestione dell’emozioni, le regole, l’affettività, le relazioni.